Anno:
2018
Editore:
De Arbeiderspers, 2018 (NL)
Farrar, Straus and Giroux, 2019 (US)
4th Estate, 2019 (UK)
Piper Verlag, 2019 (DE)
Nutrimenti, 2020 (IT)
Presses de la Cité, 2019 (FR)
Antolog, 2019 (MK)
Acantilado, 2019 (ES)
Gyldendal, 2019 (NO)
Porto Editora, 2019 (PT)
VBZ, 2020 (CR)
Gummerus, 2020 (FI)
Host, 2020 (CZ)
Lingua:
olandese
inglese
tedesco
italiano
francese
macedone
spagnolo
norvegese
portuguese
croato
finlandese
ceco
Acquista:
www.singeluitgeverijen.nl
Nomine:
Premio Libris, 2019
Cutting Edge Awards, 2019
Premio E. du Perron, 2019

GRAND HOTEL EUROPA

Grand Hotel Europa sarà pubblicato in italiano da Nutrimenti, nella primavera di 2020.

“L’amore della mia vita vive nel mio passato. Questa è, nonostante l’allitterazione, una frase terribile da scrivere. Non voglio arrivare alla conclusione che, come è il caso per l’hotel in cui mi trovo e il continente da cui ha ricevuto il suo nome, il momento migliore è dietro di me e che ho poco più da aspettarmi dal futuro che vivere nel mio passato.”

Uno scrittore prende dimora nell’illustre ma decadente Grand Hotel Europa, per riflettere su dove le cose andarono male con Clio, della quale si innamorò a Genova e con cui si trasferì a Venezia. Ricostruisce una avvincente storia d’amore in tempi di turismo di massa. Racconta i loro viaggi a Malta, Palmaria, Portovenere e le Cinque Terre e la loro elettrizzante ricerca dell’ultimo dipinto di Caravaggio. Nel frattempo, rimane affascinato dai misteri del Grand Hotel Europa e diventa sempre più coinvolto con i personaggi memorabili che lo abitano, e che sembrano provenire da un’epoca più elegante. Nel frattempo, la globalizzazione sembra aggrapparsi anche a questo luogo congelato nel tempo.

Grand Hotel Europa è il magistrale romanzo di Ilja Leonard Pfeijffer sul vecchio continente, dove risiede così tanta storia che non è rimasto spazio per un futuro e dove le prospettive future più realistiche vengono offerte come sfruttamento del passato sotto forma di turismo. È un libro teatrale e lirico sull’identità europea, sulla nostalgia e la fine di un’epoca. È, per quanto preoccupante, il suo miglior libro.

:

 


Anno:
De Arbeiderspers, 2018 (NL)
Farrar, Straus and Giroux, 2019 (US)
4th Estate, 2019 (UK)
Piper Verlag, 2019 (DE)
Nutrimenti, 2020 (IT)
Presses de la Cité, 2019 (FR)
Antolog, 2019 (MK)
Acantilado, 2019 (ES)
Gyldendal, 2019 (NO)
Porto Editora, 2019 (PT)
VBZ, 2020 (CR)
Gummerus, 2020 (FI)
Host, 2020 (CZ)
Editore:
De Arbeiderspers, 2018 (NL)
Farrar, Straus and Giroux, 2019 (US)
4th Estate, 2019 (UK)
Piper Verlag, 2019 (DE)
Nutrimenti, 2020 (IT)
Presses de la Cité, 2019 (FR)
Antolog, 2019 (MK)
Acantilado, 2019 (ES)
Gyldendal, 2019 (NO)
Porto Editora, 2019 (PT)
VBZ, 2020 (CR)
Gummerus, 2020 (FI)
Host, 2020 (CZ)
Lingua:
olandese
inglese
tedesco
italiano
francese
macedone
spagnolo
norvegese
portuguese
croato
finlandese
ceco
Acquista:
www.singeluitgeverijen.nl/de-arbeiderspers/boek/grand-hotel-europa/
Estratto:

Grand Hotel Europa vuole impressionare e impressiona. È un’impresa così grande, più grande e ancora più grande che il romanzo è un capolavoro sbalorditivo. È anche un libro meraviglioso, che leggerete con entusiasmo sempre più febbrile. Pfeijffer cattura lo spirito del tempo e lo serve irresistibilmente. Ha scritto il romanzo dell’anno. ” — ***** NRC Handelsblad (Olanda)

“Un capolavoro: stile grandioso, brillante e ricco. Sfiderà i secoli. ” — ***** Trouw (Olanda)

Grand Hotel Europa non è solo un’esperienza di lettura travolgente, ma Pfeijffer ti offre anche molti spunti di riflessione. Chi altro nella letteratura olandese contemporanea potrebbe fare quello che fa lui: catturare lo spirito del nostro tempo in un modo così magnifico e beffare tutti quei timidi, piccoli romanzi pieni di problemi del primo mondo? ” — De Morgen (Belgio)

“Non esitate a chiamare Grand Hotel Europa un page-turner. La cosa più ammirevole del romanzo è il fascino di Pfeijffer per questi soggetti, il suo coinvolgimento. […] Grand Hotel Europa non è solo una riflessione sulla nostra identità, ma è anche un contributo alla sua continuazione.” — De Volkskrant (Olanda)

“Ogni frase in Grand Hotel Europa è intinta sia nella nostalgia che nella trepidazione.” — De Standaard (Belgio)

“Nonostante il soggetto carico, il suo grande romanzo europeo è un libro che si legge tutto d’un fiato.” — De Tijd (Belgio)

“Dovresti mettere il Grand Hotel Europa di Ilja Leonard Pfeijffer sullo scaffale accanto ai libri europei di Thomas Mann e Harry Mulisch. Raramente abbiamo letto un romanzo che collega ingegnosamente una tragica ma bella storia d’amore con riflessioni serie, ma mai banali, spesso spiritose sul fenomeno che è l’Europa. […] Grand Hotel Europa è una lettera d’amore per un vecchio amato, un continente stanco ma meraviglioso.” — De Limburger (Olanda)

“Con il gesto virtuosistico con cui Pfeijffer tende ad assumere le sue narrazioni versatili e civettuole e con la grazia elegante delle sue frasi, ha scritto un romanzo sia sui paradossi del turismo e della migrazione, sia sul desiderio di storia che è innato per l’Europa.” — Klara Radio (Belgio)

“Se scrive di rifugiati, turismo di massa, globalizzazione, selfie o Caravaggio: non solo ciò che Pfeijffer ci dice, ma anche la sua padronanza del linguaggio e il piacere che irradia da esso ti mantiene sotto un incantesimo fino alla pagina finale. Per quanto ci riguarda, è il romanzo del 2018.” — Het Laatste Nieuws (Belgio)

“Bello in un modo poco olandese. In una parola: fantastico, grandioso, magnifico, splendido, sublime, superbo, meraviglioso.” — TZUM (Olanda)

“Uno spettacolo.” — De Leeuwarder Courant (Olanda)

*****

Una selezione di reazioni dalle case editrici internazionali che hanno acquistato i diritti:


– “Ho seguito la narrativa di Ilja Leonard Pfeijffer per anni, grazie alle eccellenti traduzioni pubblicate negli Stati Uniti da Open Letter Books e Deep Vellum Publishing. La prosa di Pfeijffer è divertente, cattiva, acuta, e allo stesso tempo autocosciente e leggera. Sono così felice di poter pubblicare la sua più grande e più importante dichiarazione qui nel Nuovo Mondo: il grande romanzo europeo davvero! “- Jeremy Davies, Farrar, Straus and Giroux (Nord America)


– “Sono felice che pubblicheremo il magnifico Grand Hotel Europa di Ilja Leonard Pfeijffer. È un romanzo ricco, audace e infinitamente intelligente, cucito con fili narrativi che sono intriganti e raccontano una storia intima personale, oltre a dipingere un quadro più ampio: il viaggio che l’Europa ha intrapreso e le sfide che deve affrontare. “- Nicholas Pearson, 4th Estate (Regno Unito e Commonwealth)


– “Sono rimasto stupito dal fatto che Ilja sia in grado di fare due cose nello stesso momento nel suo testo – crea una narrazione che è piena di tensione e profondità emotiva, mentre allo stesso tempo è in grado di discutere la storia, la cultura, la filosifia europea e la situazione attuale in un modo molto stimolante. Non un concetto facile, ma eseguito in modo assolutamente convincente. Sono certo che i lettori tedeschi (e non meno i critici) riconosceranno e apprezzeranno questo. “- Thomas Tebbe, Piper Verlag (Germania)


– “Finalmente è qui: il Grande Romanzo Europeo! Abbiamo aspettato un libro come questo. È allo stesso tempo una bellissima storia di amore e una riflessione molto intelligente sull’identità europea, catturando lo spirito del tempo in un modo preciso, impressionante, ambizioso e intelligente. Scritto in una prosa che balla letteralmente attraverso le pagine, con frasi intelligenti piene di energia, riflessi e intuizioni rinfrescanti. […] Plasmare tutto questo in un’opera di grande qualità letteraria pur riuscendo ad essere sia accessibile, avvincente che un vero page-turner, non è niente meno che impressionante. “- Lene Sandvold Evensen, Gyldendal (Norvegia)


– “Grand Hotel Europe è indubbiamente un capolavoro – sofisticato, semanticamente multistrato e stilisticamente brillante – un classico contemporaneo che avrebbe potuto essere scritto solo da un autore di talento eccezionale ed erudizione invidiabile. Il romanzo è ambientato a Venezia, a poche ore di auto dalla Croazia. La città serve non solo come una metafora del vecchio continente, ma anche come un luogo che condivide una realtà turistica ingrata con molte città croate. “- Marija Bošnjak, V.B.Z. libreria online e club. (Croazia)